News/Eventi

  • Giornata di Studi - DALL'APPENNINO A LUNI TRA ET└ ROMANA E MEDIOEVO

    26/09/2015

    Sabato 26 settembre, a Berceto (PR), avrà luogo una Giornata di Studi dedicata al tema “Dall’Appennino a Luni tra età romana e Medioevo”. Promotore dell’iniziativa è il Centro Studi Lunensi, che da decenni si occupa dell’archeologia in Lunigiana, in collaborazione con il Museo delle Statue Stele Lunigianesi di Pontremoli, la Soprintendenza Archeologia della Liguria e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
    A partire dalle 9,30 e per tutta la giornata, nella Casa della Gioventù, in via Martino Iasoni 2, studiosi ed esperti si confronteranno su alcuni aspetti della ricerca storico-archeologica in questo settore dell’Appennino settentrionale, fra Tirreno e area padana, dal porto di Luni alla via Emilia.

    Elemento unificatore del territorio è la via Francigena, percorsa dai pellegrini che nel Medioevo si dirigevano a Roma e da qui verso Gerusalemme, ma già itinerario stradale attivo in epoca protostorica e in età romana.
    Tappa di questo percorso era Berceto, che ospita i lavori: all’iniziativa sono pertanto invitati tutti coloro che hanno interesse a conoscere e approfondire la storia del luogo e del territorio in cui esso è inserita.
    Coordinerà i lavori la prof.ssa Silvia Lusuardi Siena, dell’Università Cattolica di Milano, presidente del Centro Studi Lunensi. La dott.ssa Mancusi della Soprintendenza Archeologia della Liguria e la prof.ssa Simonetta Menchelli, con i dott. Paolo Sangrisio e Stefano Genovesi dell’Università di Pisa, aggiorneranno i presenti in relazione alla ricerca sul campo e agli ultimi scavi intrapresi a Luni. Ulteriori interventi di noti studiosi saranno dedicati agli scavi alla Sella del Valoria e al valico della Cisa in età romana e agli scambi culturali di cui si fece tramite; a temi cruciali quali le tracce lasciate da Goti, Bizanyini e Longobardi nell’area;a problematiche agiografiche relative alla figura storica e al ruolo di san Moderanno nello sviluppo di Berceto, all’architettura religiosa di età altomedievale e medievale.
    E’ auspicio degli organizzatori che l’incontro e il dialogo fra Enti e Istituzioni diverse, ugualmente interessate alla tutela e alla valorizzazione dei beni archeologici, e a quelli materiali e immateriali fra Luni e l’Appennino possa dare avvio a sinergie comuni e progetti condivisi, così da arricchire la conoscenza delle dinamiche storiche e insediative che hanno connotato nel tempo la fisionomia di questo singolare, interessantissimo territorio, fondamentale cerniera nei collegamenti tra l’area transalpina e il Nord e il Sud della penisola.

    In allegato il programma dettagliato della giornata.

    Scarica l'allegato ⇓